Turista in Italia e covid-19

Quest´estate ho scelto l´Italia per le vacanze.

Volevo fare un tuour in bici in terra di Heidi e Peter ma dolori mi hanno fatto scegliere il mio posto del cuore: Sottomarina beach, di fronte a Venezia.

Non si tratta di spiaggie blasonate e lontante.. Si tratta di spiaggie rimpinzate di turisti locali con qualche venditore ambulante.

Nell´hotel scelto (vedi link in seguito), c‘erano veneti, lombardi, qualche coppia tedesca alla ricerca di italianitá autentica e una coppia tedesca malcontenta.

Hotel: https://www.hotelmediterraneochioggia.it/

Per quanto mi riguarda ho visto sempre la localitá di queste spiaggie come un fattore positivo.Confrontandomi con la mia famiglia mi dicevano che molti invece lo percepiscono come un limite.

In questo periodo di crisi le cittá e i settori a vocazione primariamente estera soffrono maggiormente. Per cui mi chiedo se questi esterofili a priori siano proprio nel giusto. Chiaramente si vuole turisti rispettosi e istruiti ma sia proprio certi che debbano essere solo esteri?

Io di tedeschi malcontenti ne vedo a bizzeffe sui mezzi pubblici e nei supermercati biologici con il clima a mille.

Oltretutto le uniche due persone che in una settimana in Italia non hanno capito il concetto di social distancing sono state due signore tedesche sulla sessantina.

Quando torno in Italia percepisco sempre un clima di pessimismo generale e poca consapevolezza delle proprie risorse materiali e non.

La mia vacanza é stata rilassante e positiva perché:

  • Buon cibo..pazienza per la bilancia
  • Cordialitá e flessiblitá delle persone
  • Sottofondo musicale e culturale rilassante
  • Pulizia e igiene..migliore che quanto visto finora a Moanco di Baviera

Si potrebbe migliorare:

  • La promozione di attivitá locali proprie e altrui..da soli non si vá da nessuna parte
  • Le indicazioni per prendere un auto a noleggio all´Aereoporto di Marco Polo di Venezia
  • Il Merchandising locale

Il Veneto non é solo Venezia.

C‘é:

  • la laguna da visitare in barca a vela
  • le escursioni in barca e in bici sul delta del Po
  • i laboratori per imaprare a fare i nodi da marinai
  • le visite guidatate nei centri culturali
  • i vigneti del trevigiano, del padovano e del veronese
  • il lago di Garda e non solo
  • il Wind e il Kite-Surf
  • ma soprattutto l´italianitá

Una delle cose che adoro fare al mare é ascoltare quello che la gente dice in spiaggia e camminando. Si potrebbero scrivere romanzi di vita.

Quest´anno camminando sul pontile mi ha colpito una ragazza americana che parlava della California. Diceva: „In realtá qui é meglio che in California..al mare non c‘é la nebbia e non devo andare al mare in felpa.„.Era una bella ragazza

Un appello ai Veneti: usate il covid-19 come risorsa per la digitalizzazione e la cultura. Fatevi conoscere e fatevi aiutare dai giovani digitali in loco e non.

Alcuni nomi del digitale veneziano:

linktr.ee/mktgarena

www.deliveraconsulting.com

www.uqido.com

La crisi si vince con la cultura e con la cooperazione.

Veneto io in te ci credo e appena posso torno!

Regola 2: guadagnare di piú ricontrattando il proprio salario o altri benefits

Il nostro valore oggi é il nostro prezzo su mercato del lavoro

Come anticipato nel precedente post „Il risveglio delle formiche e la sicurezza finanziaria“ il secondo modo per aumentare la propria condizione economica é guadagnare di piú ricontrattando il proprio salario o benefit per noi importanti (es. tempo, flessibilita´e mobilita).

Per farlo dobbiamo chiarire il nostro attuale valore sul mercato in base obiettivi attuali e futuri.

Quanto valiamo…sul mercato?

Il nostro valore é determinato da diverse variabili:

  • dalle nostre competenze attuali e dalle applicazioni tecniche che padroneggiamo (il Noi nello stato attuale)
  • dalle nostre potenzialitá, ambizioni (il Noi nel futuro),
  • dal settore nel quale lavoriamo, dalle dimensioni aziendali e dalla cittá nella quale lavoriamo,
  • dal tempo che vogliamo dedicare al lavoro,
  • dalle responsabilitá che vogliamo e che siamo in grado di gestire.

Come potete vedere i propri valori giocano un ruolo fondamentale nella valutazione del nostro valore sul mercato.

Una volta chiariti questi punti, si puó passare a considerare la situazione attuale e il gap, ovvero il divario, tra la situazione e i nostri obiettivi. Alcune applicazioni come Glassdoor ci possono supportare in queste decisioni. In alternativa naturalmente la rete di conoscenze o blog di settori si rivelano molto utili.

Esempi

Anna, la Neolaureata indecisa tra una vita sui tacchi o di ballerine

Anna fresca di laurea in Economia si affaccia sul mercato del lavoro con aspirazioni di lavorare nel reparto marketing di una grande multinazionale del FCMG (Fast Consumer Moving Goods), tipo Nestlé. Bene cara Anna ti devo dire che non sei la sola e che per lavorare lí dovrai partecipare ad un colloquio con casi aziendali con altri 20 partecipanti agguerriti, quanto te. Logicamente dovrai vivere in una grande cittá, che sará tanto stimolante, quanto stressante e costosa. Se lavorerai sodo e spesso oltre agli orari di chiusura, potrai far carriera, gestire personale, forse portare tacchi scomodi ma molto sexy e lussuosi, incontrati con colleghi in altri paesi e avere potenzialmente un gran salario, che avrai il tempo di spendere nei 30 gg di ferie e per acquisti on-line. Cara Anna se questo sbattimento non fá, per te una realtá piú piccola e comode ballerine saranno la migliore scelta.

Valore di Anna in Nestlé secondo Glassdoor: 35 K

Gioia, la Neomamma in metamorfosi

Gioia sognava da sempre una famiglia e qualche mese fá é nata Alice, che la rende immensamente felice ma il suo tempo da dedicare al lavoro si é ridotto. Il suicidio non é contemplato e la felicitá é immensa. Pertanto Gioia cerca le varie opzioni per un lavoro flessibile e valuta cosa faccia al caso suo.

Gioia inizia giá prima della gravidanza ad informarsi e queste sono le opzioni, che tra cui scegliere:

  1. svolgere il lavoro pre-parto riducendo l´orario lavorativo,
  2. continuare il lavoro pre-parto, assumendo una tata a tempo pieno,
  3. formarsi in altro campo con corsi a distanza, universitari o di enti riconosciuti (es. Coursera, Corsetty, Camera di Commercio, Corsi Yoga, Estetista etc. ) e reinventarsi,
  4. formarsi in campo finaziario (es. su YouTube) e far fruttare le proprie finanze in borsa,
  5. provare a diventare dipendente pubblica, avendo in questo modo orari compatibili con le esigenze della piccola Alice.

Valore di Gioia: variabile a seconda dell´opzione scelta e dipendente dalla personalitá e dal contesto economico-sociale in cui si vive.

Claudia, la libera Giramondo

Claudia é una nomade digitale della generazione X. In uno dei suo viaggi in Asia ha lavorato alla reception di un ostello e lí ha imparato le basi di programmazione informatica e scrive un blog che finanzia con hyperlink su Amazon, mini-corsi on-line sul viaggiare da soli e collaborazioni con produttori di oggetti outdoor. Claudia capisce, che questo tipo di lavoro le puó permettere lo stile di vita che desidera: indipendenza da un luogo fisico e flessiblitá lavorativa. Per cui Claudia continua a frequentare dei corsi a distanza di data science e blogging su Coursera e Corsetty.

Valore di Claudia: proporzionale alle sue capacitá di utilizzare determinate applicazioni, tempo che dedica al lavoro e dipendente da dove vive .

Ognuna di noi é stata un po’ Anna, Gioia e Claudia. Si chiama Vita. Trasformarsi é nella natura di ogni donna. Che tu decida di essere Anna, Gioia o Claudia, fammi un piacere, sii felice e scegli la strada senza farti troppo influenzare.

Comprendi il tuo valore e non svenderti. La crescita del tuo valore dipende solo da te!

Se non dovessi ancora conoscere il tuo valore o come calcolarlo, te lo indicherò nel prossimo articolo!

Regola 1: investire su sè stessi

Come anticipato nel precedente post „Il risveglio delle formiche e la sicurezza finanziaria“ il primo modo per aumentare la propria condizione economica é investire su sé stessi.

Tu sei il tuo migliore investimento!

Con investimento, in economia, si intende l’attività finanziaria di un soggetto economico detto investitore atta all’incremento di beni capitali mediante l’acquisizione o creazione di nuove risorse da usare nel processo produttivo al fine ultimo di ottenere un maggior profitto futuro o incrementare la propria soddisfazione personale. (Cit. Wikipedia)

Per questa ragione investire su sé stessi é il miglior modo per migliorare la propria situazione di benessere emotivo e economico.

Ognuno di noi ha priorità e valori diversi per cui il tipo di investimento puó variare.

Esempi di prioritá:

Il tempo

Quale valore ha il nostro tempo? Sin da bambini il tempo „libero“ rappresenta una parte minore della nostra quotidianitá. Si vá al nido, all´asilo, a scuola, all´universitá, al lavoro e poi, forse, in pensione. In tutto questo programma di vita il tempo libero é veramente limitato.

Si puó decidere di: lavorare meno e avere meno denaro. É una scelta!

Se comfort come casa di proprietá, auto costosa, viaggi lussuosi e cene al ristorante non sono per te prioritá, perché „vendere“ tutto il tuo tempo ad un datore di lavoro o ad un ´attivitá imprenditoriale?

Se per te vedere i tuoi cari o dedicare il tuo tempo ad un hobby é una prioritá, allora questo é il migliore investimento che tu possa fare.

Il successo e l´ambizione

Ci sono persone che amano essere al centro dell´attenzione. Amano essere riconosciute per la loro validitá da una platea di amici, di insegnanti e di colleghi.

Uomini e donne piú o meno sgomitevoli che si confrontano giornalmente con i limiti propri e di chi li circonda perché amano i traguardi, le sfide e la vittoria.

Se ti piace la sfida e l´essere riconosciuto, l´oggetto del tuo desiderio e sforzo é la tua prioritá. Esempi possono essere: una maratona, un incarico lavorativo di rilievo, una scoperta scientifica o rinoscimenti accademici.

Il denaro

Ci sono persone che amano il denaro come mezzo funzionale per poter finanziare interessi, altri come mezzo per assicurarsi una stabilitá economica e altre come riconoscimento per il proprio ego.

Ci sono persone bravissime a gestire le proprie finanze e altre cosí affamate di denaro, che poi lo perdono o né fanno una psicosi.

Se vuoi una vita con determinati comfort (immobili, auto, viaggi etc.), vuoi una solitá economica o ti piace mostrare il tuo benessere, allora il denaro é la tua prioritá.

Conclusione

Il miglior modo per incrementare la propria soddisfazione personale é comprendere le proprie prioritá.

Quale di queste tre prioritá elencate corrisponde alla tua visione di vita?

Il risveglio delle formiche e la sicurezza finaziaria

Ognuno di noi certamente conosce la favola di Esopo della cicala e della formica. Ognuno sceglie di esssere cicala o formica.

Nei periodi di crisi personale o economica le formichine hanno una maggiore sicurezza finaziaria e perció meno preoccupazioni.

Ci sono cinque modi per avere una maggiore sicurezza economica:

  1. Investire su sé stessi e aumentare il proprio valore sul mercato
  2. Guadagnare di piú ricontrattando il proprio salario
  3. Risparmiare, riconsiderando le proprie prioritá
  4. Guadagnare con investimenti passivi
  5. Moltiplicare il proprio capitale, investendo in modo razionale

Alcuni di voi magari li conoscono giá e li applicano su sé stessi.

Conclusa la specialistica in economia aziendale in Italia e trepidante di vivere esperienze all´estero, ho impacchettato il necessario in due valigie. La mia laurea era riconosciuta ma in confronti ai miei coetanei tedeschi avevo meno esperienze in azienda e non ero madre lingua.

Da quando ho appoggiato le valigie in suolo tedesco, ho:

  • Frequentato infiniti corsi di lingue, corsi alla camera di commercio tedesca e corsi di universitá americane su Coursera;
  • Fatto piú sport e fatto piú attenzione all´alimentazione cercando di non farne una mania;
  • Cambiato 4 volte datore di lavoro, ottendendo mansioni sempre piú qualificate e pertanto meglio pagate;
  • Traslocato 5 volte e non ho ancora un immobile di proprietá;
  • Riconsiderato i miei bisogni e il valore del mio tempo e speso il mio denaro in modo piú consapevole;
  • Investito alcuni dei miei risparmi in azioni e ETF;
  • Sposato il ragazzone incontrato durante il mio primo lavoro.

Tempo addietro una conoscente mi ha rivisto dopo molto tempo e detto „seguiamo con piacere il tuo percorso“. Si cammina, si sbaglia, ci si riorienta, si ride e si soffre ma si vá avanti. Tutti lo possono fare.

Nelle prossime settimane affronteró i temi sopra citati e li approfondiró.

Buon inizio di viaggio e riscoperta!

Diventare Michelle Obama – libro

Nella stesura inglese il libro di Michelle è stato intitolato “Becoming“, ovvero “diventare”.

Non credo si potesse scegliere un titolo migliore, in quanto descrive la trasformazione di una ragazzina di una periferia operaia di una città industriale nord americana nella compagna di un capo di stato.

L´istruzione, la famiglia e la rete sociale

Michelle e, prima di lei, i suoi genitori avevano un piano: raggiungere il piu’ eclusivo livello di istruzione possibile rimanendo fedeli ai propri principi.

La sua famiglia è il suo grande riferimento. In famiglia impara a discutere e a prendere decisioni. In etá adulta la sua famiglia la aiuterá in fasi delicate della vita come la maternitá.

L’istruzione di eccellenza è il viale per accedere a conoscenze elitarie, professioni privilegiate e una condizione economica sicura.

La sua rete sociale privata e lavorativa la aiuterá a coltivare i suoi interessi e crescere come persona.

Le liste

Michelle si definisce una “box-checker”, ovvero una persona che spunta liste. Lei osserva con Interesse chi la circonda per capire quali lacune colmare e come colmarle. Lei prende lo svantaggio iniziale come uno sprone per crescere.

La Sua storia

Lista dopo lista, Michelle ottiene i lavori a cui ha ambito, un marito molto diverso da lei ma con molto potenziale e un appartamento fantastico. Programma di diventare madre senza rinunciare alle sue ambizioni lavorative. Diventa madre e pone tutto prima di sé: figlie, marito e forma fisica. Questa nuova situazione la rende infelice come persona, moglie e madre. Cerca un nuovo e equilibrio e con fatica ci riesce, grazie all´aiuto della madre e ad un “lavoro” di coppia. Il marito fá carriera politica e visto il successo, lei rimane “un passo indietro”: gestisce la famiglia e si occupa di attivitá in linea con i nuovi incarichi politici del marito. Insomma la storia di molte donne.

Un aneddoto divertente

Durante il mandato di Barak una sera Michelle e Barak escono a cena e finiscono per caso nel ristorante di un ex fidanzato di Michelle.

Il ristoratore la riconosce e le parla brevemente in privato. Al suo ritorno dopo aver saputo di chi si trattasse, Barak chiede alla moglie:

“Ciò significa che se avessi sposato lui, ora saresti la proprietaria di questo ristorante?”

Michelle gli risponde: “No tesoro, se lo avessi sposato, lui sarebbe il presidente degli Stati Uniti”.

Gli insegnamenti di questo libro

Michelle è una donna, non è ricca ed è nera ma ha una visione, difficoltá, adattabilitá e diligenza.

Nulla viene dal nulla e per ottenere quello che si vuole bisogna lavorare duro e non demordere.

Il libro “Becoming” è anche disponibile su audible ed è letto da Michelle in inglese e ascoltandolo si puo’ percepire la forza di questa grande persona.

Che tu voglia diventare astronauta, casalinga disperata, maestra dalla penna rossa o influencer fatti una lista, corregila, studia, creati una rete e non fermarti!

Massimizzare il proprio tempo: penna e app

In quest’epoca digitale siamo talmente bombardati di informazioni da ogni angolo, che a volte e’ complesso creare priorita’ e tenere il tempo sotto controllo.

Troppe e-mail, troppi eventi e il tempo sembra sempre non bastare mai.

Che strumenti utlizzate per massimizzare il tempo sul lavoro e nella vostra vita privata?

In quest’articolo vi rivelo i miei piccoli segreti e sarei felice che nei commenti mi svelaste i vostri.

Io creo da sempre liste di tutti i tipi: liste pro e contro o le liste delle priorita’.

Le persone piu’ strutturate lo fanno in autonomia, altri hanno bisogno di vederle in forma grafica.

Il fascino della tradizione

Per chi ama la carta e il rumore della matita o della penna nel mettere nero su bianco idee..tenete sempre un piccolo taccuino con voi!

I piu’ fantasiosi potranno sbizzarrirsi con colori e calligrafie ricercate.

I principali aspetti negativi di questa soluzione sono:

  • la portabilità;
  • la condivisione.

Infatti bisogna avere sempre il taccuino con sè e la condivione richiede di strappare la pagina o comunicare verbalmente il contenuto.

La praticita’ del digitale

Per chi ama avere soluzioni digitali ci sono molteplici strumenti e applicazioni, che permettono di organizzare i proprio pensieri.

I-Pad Pen

Con un’i-Pad Pen si puo’ scrivere sull’i-Pad usando la penna digitale e convertite direttamente i contenuti in formato digitale, in quanto i caratteri verranno riconosciuti.

Questa soluzione e’ ideale per chi preferisce lo scrivere, al digitare sulla tastiera.

Si tratta di una soluzione ibrida e permette di sfruttare gli aspetti positivi della digitalita’ e della manualita’.

Google Keep

In quanto ad applicazioni trovo molto pratico l’utilizzo di google keep per PC o Smart phone.

Quest’app è ideale per creare:

  • liste della spesa;
  • liste dei bagagli per viaggi;
  • post-it “digitali” di idee o cose di uso quotidiano (dimensione delle lenzuola etc.).

Ogni post-it ha un titolo e il contento puó essere organizzato per punti da spuntare o in testo continuo.

Si possono anche creare post condivisi con altri utenti e le liste si aggiornano in tempo reale e le si puó consulare anche ad anni di distanza.

Trello

Quest’app disponibile per PC e Smart phone crea kan-ban digitali i cui i blocchi di attivita’ da svolgere sono tematiche e hanno un’organizzazione temporale.

Questo tipo di tecniche di gestione del lavoro è utilizzata principalmente in ambienti tecnici ed è stata ideata in Giappone, un paese sempre estremamente all’avanguardia in termini di tecnologie e uso delle risorse.

Quest’app è ideale per creare:

  • flussi di attività personali;
  • progetti condivisi.

Chat MS Teams / Yammer / Slack

Creano una sorta di bacheche in cui si possono “seguire” le discussioni a cascata.

Questo è ideale per:

  • limitare e-mail superflue in un un gruppo;
  • avere un ordine cronologico delle informazioni e comprendere l’evoluzione di un argomento;
  • organizzare persone e idee con un ordine cronologico.

MS Notes

Quest’app di Microsoft e’ un’agenda digitale in cui si possono creare capitoli condivisi con altre persone o organizzare le proprie idee.

Quest’app disponibile per PC e Smartphone è l’ideale per:

  • creare protocolli di riunioni da condividere in un gruppo di una conferenza Skype per e-mail o nell’app;
  • creare un’agenda personale di cose fatte o da fare;
  • creare memorandum o collage “incollando” email/immagini rilevanti.

E una volta spuntate le liste e messo da parte i telefoni godetevi la magia di un cielo terso e dell’aria aperta.

Una mente fresca è la migliore prerogativa per pensare e organizzare in modo efficiente!

Small talk & networking

L’80% delle persone con cui si interagisce quotidianamente sono “contatti”, colleghi o persone con cui non si vorrebbe necessariamente fare una sauna.

Interagire in modo leggero ma tuttavia personale in inglese viene definito “small-talk“.

All’inizio ho trovato questa tecnica di comunicazione estremamente complessa.

Non capivo perché si dovesse parlare in modo confidenziale con “sconosciuti”, se non si sentiva particolare empatia e pensavo che gli altri ne sapessero sempre di più me. Quindi ascoltavo. Punto.

Poi mi sono resa conto di poter imparare molto interagendo e ho timidamente iniziato il mio allenamento quotidiano con small talks.

Cos’ho imparato?

Con persone intelligenti si ha quasi sempre molto da dire e con persone inopportune si può imparare temi da evitare.

Cosa evitare?

I pettegolezzi e gli argomenti troppo personali come politica, fragilità e orientamento sessuale.

Es. 1 Se il tuo collega gay e’ donatore di sperma e gli nasce una bimba. Non mandare la foto di lui, due mamme e una neonata. Se vorrá, lo farà da sè.

Es. 2 Non fare commenti su zone economicamente più svantaggiate e non generalizzare sui suoi abitanti.

Es. 3 Se ti rendi conto di una debolezza altrui, sii gentile.

Di cosa parlare?

La mia regola e’ raccontare quello che racconteresti al fruttivendolo di fiducia e non al medico di famiglia.

Racconta della tua quotidinità e informati in modo discreto sulle persone che ti circondano, dimostrando empatia e correttezza.

Es. 1 Parla di temi cari ai tuoi interlocutori. Se amano il design, informati sugli ultimi trend. Se hanno un bimbo, informati sul bebè. 

Es. 2 Se trovi che la persona sia particolarmente luminosa, condividilo. Un complimento é sempre gradito.

Per risultare piacevoli bisogna essere autentici, spigliati e propositivi…anche quando racconti, che il tuo gatto è morto.

Chi ha una vita perfetta, batta un colpo!

Nessuno ascolta e condivide informazioni volentieri persone lamentose. Quindi sii positivo! E se proprio non é giornata, scusati.

Tante più informazioni si raccolgono e quanto più ampia è la rete di conoscenti, tan tanto più si é duttili, adattabili e soprattutto si posso prendere decisioni più consapevoli.

In un ufficio, in un club, in un gruppo di amici o conoscenti le informazioni giocano un ruolo determinante.

Condividere e approfittare di ogni fonte di Sapere..AMEN! 

Low-carb con William Davis & book-crossing

La scorsa settimana ho iniziato un nuovo libro:

Wheat Belly: Lose the Wheat, Lose the Weight and Find Your Path Back to Health.

Come la maggior parte dei libri che leggo, è stato un’incontro casuale.

Bookcrossing

Scambio libri cartacei e elettronici con amici, mi lascio spammare da Amazon, faccio book-crossing prendendo libri negli scaffali presenti di fronte alla mia piscina preferita (in quanto riscaldata e all'aperto) e ne raccolgo per strada, quando la gente se ne libera ponendo di fronte al portone di casa.

Gli incontri casuali confrontano spesso con temi sconosciuti e pongono nuove domande. La certezza è che questi libri casuali sono amori a prima vista: percezione carta, illustrazioni e titoli. Se dopo una decina di pagine mi sento intrattenuta..la lettura continua, altrimenti li regalo ad amici o li metto davanti al portone di casa.

Questo libro mi è stato regalato, ho iniziato a leggerlo e ha superato la prova della decima pagina nonostante sia tosto.

Il libro e l’autore

L'autore William Davis è un cardiologo americano che sostiene la qualità di grano in commercio, sia tossica e crei "dipendenza". 

Tra le disfunzioni citate ci sono problemi cardiaci, ormonali, dermatologici e alopecia. Ragion per cui questo medico consiglia una dieta low-carb.

Niente da ridire con le argomentazioni e le diete proposte da settimanali femminili, ma le analisi e i casi clinici proposti da questo medico sono decisamente piú convincenti e dopo la decima pagina passa la voglia di pasta, dolci, pane e pizza.

Da sempre una delle mie massime è la citazione di Paracelso:

Tutto è veleno e nulla esiste senza veleno. Solo la dose fa in modo che il veleno non faccia effetto.

Omnia venenum sunt: nec sine veneno quicquam existit. Dosis sola facit, ut venenum non fit.

Quindi applicata all'alimentazione..mangia un po' di tutto ma non strafare. 

Per curiositá, voglia di leggerezza e vicinanza al Natale, ho lasciato da parte da una settimana prodotti a base di grano e mi sento molto meglio. Anche la bilancia digitale esulta, quindi continuerò l’esperimento.

E ancora una volta un'incontro casuale con un libro, mi ha regalato una nuova conoscenza.

Word games: cottura – anschwitzen vs braten

Per migliorare le mie in-capacità culinarie ho iniziato un corso di cucina.

Leggiamo le ricette insieme, le discutiamo, cuciniamo e assaggiamo commentando

Leggendo le ricette in lingua tedesca mi sono resa conto di:

  • esercitare la concentrazione,  obbligandomi ad avere pazienza e fare una cosa dopo l´altra
  • immergermi in nuovo linguaggio tecnico in un´altra lingua, esercitando grammatica e imparando altre etimologie
  • avere una missione da completare con completi sconosciuti, evitando di avvelenare qualcuno

 

Ecco le parole imparate e un piccolo estratto da Wikipedia con umile traduzione.

DE  Anschwitzen / Andünsten / Andämpfen:
  • IT soffriggere
  • EN Sweating
DE Rösten / Braten:
  • IT arrostire / cuocere ai ferri / cuocere al forno (cuocere “a secco” facendo imbrunire le pietanze)
  • EN Dry roasting
DE Garen:
  • IT Cottura
  • EN Doneness

Anschwitzen

Anschwitzen ist ein kurzes Garen von Gemüse in etwas Fett bei niedriger Temperatur.

Es wird verwendet, um zum Beispiel Zwiebeln oder Schalotten glasig und weich werden zu lassen, ohne dass sie dabei bräunen oder wie beim Rösten starke Aromen entstehen.

Das Gemüse „schwitzt“ seinen Saft aus und gart dabei langsam.

Während des Anschwitzens sollte ständig gerührt werden, damit die Lebensmittel sich nicht am Pfannenboden festsetzen und dort anbrennen.

IT: Soffriggere é una modalitá di cottura di verdure in grasso (animale/vegetale) a bassa temperatura. Questo tipo di cottura rende le cipolle e scalogno trasparenti e morbide, senza rosolarle o arrostirle. Le verdure “sudano” i loro succo e cuociono lentamente. Per non farle attaccare al fondo della pentola  e bruciare, girare costantemente con un cucchiaio.

 

braten

Wenn soviel Saft ausgetreten ist, dass ein Übergang zum Braten ausgeschlossen werden kann, kann der Topf oder die Pfanne mit einem Deckel verschlossen werden, um den Garprozess zu beschleunigen. Diese Art des Garens nennt man „Andünsten“.

IT: Quando le verdure hanno espulso abbastanza succo, per velocizzare la cottura,  si puó mettere il coperchio sulla pentola.

 

https://www.duden.de/rechtschreibung/anschwitzen

Il lavoro perfetto

Il lavoro perfetto esiste?

In questi anni provato molti ambienti lavorativi:

  • start-up
  • venture capitalist
  • aziende metalmeccaniche
  • aziende edili
  • biotecnologia
  • piccola-media impresa
  • grande impresa

Durante l´universita´non avevo la minima idea di che tipo di azienda facesse al caso mio e non proveniendo da una famiglia di affermati industriali, ho provato e imparato (il famoso learning by doing). Tra le cose che ho impaprato e´che non necessariamente grande impresa vuol dire stabilita´e pace dei sensi. Magari una piccola azienda con pochi dipendenti ha piu´interesse a mantenersi attiva in un determinato territorio, rispetto ad una multinazionale che ragiona spesso in termini di economicita´.

Se mi guardo indietro ogni esperienza mi ha fatto in qualche modo crescere come persona e sono generalmente convinta che chi si lamenta troppo e non cambia atteggiamento o lavoro abbia qualcosa che non va´. Trascorrere cosi´tanto tempo in un posto che fa´venire lórticaria non fa´bene alla salute.

Ho incontrato colleghi che amavano sviluppare idee con passione e dedizione ealtri lasciarsi trascinare dal tempo e dalle emozioni. Ho conosciuto persone che hanno assunto responsabilita´che non gli spettavano, altri che hanno osservato in silenzio e raccoglievano i frutti. Il mondo e´ bello perche´e´vario ma sta noi delinearci e un´ambiente lavorativo puo´diventare un campo di guerra. Il lavoro piu´appassionante puo´diventare pesante se si hanno i colleghi sbagliati.

Pratichiamo la gentilezza e siamo empatici ma non lasciamoci prendere per il naso!

Proviamo, sbagliamo e fino a quando non ci si sente nel vestito giusto.

Piccola impresa

Nella piccola impresa le vie decisionali sono breve e spesso unidirezionali.

Traduzione: non avrei appuntamenti telefonici con mezzo mondo e probabilmente non avrei molta voce in campo. Non avrai nemmeno molte possibilita´di carriera ma mica tutti vogliono e devono diventare top manager!

Grande impresa

Nella grande impresa le vie decisionali sono spesso complesse, non a caso di parla di “matrix environment”.

Traduzione: se non hai pazienza e non ti piace trattare con persone lascia perdere. Questo tipo di aziende offrono pero´ opportunita´ di crescita e, almeno in Germania, un respiro internazionale. Quindi se si e´curiosi puo´ diventare veramente interessante anche a livello umano.

Settori innovativi: FIn-/Bio-/High-tech

In imprese in settori innovativi si trovano persone un po´idealiste e molto appassionate del loro lavoro. Normalmente sono persone geniali e estremente brillianti.

Traduzione: se non sai parlare il linguaggio dei genietti, imparalo! Altrimenti sei condannato ad estremi mal di pancia e il tuo lavoro richiedera´il doppio di energia. Inoltre se ti piace il lavoro routinario lascia perdere..in questi ambienti sistemi e processi vengono implementati alla velocita´della luce.

Metalmeccanico / ingegneristico /automobilistico

Queste imprese sono imprese di lunga storia e gerarchia: il regno degli ingegneri, meglio se maschi.

Traduzione: se ti affascina la tecnica e sei ingegnere credo sia l´habitat perfetto. Una donna in questi ambienti e´ parecchio rara per la semplice ragione che non molte donne studiano ingegneria. Questo porta alla mancanza di omogeneita´nei comportamenti e nelle decisioni, ma se piace e si trova la propria nicchia perche´no?!

 

Quello che mi piacerebbe provare:

Essere meno sedentaria e piu´flessibile nel mio lavoro.

La possibilita´di lavorare da qualsiasi parte del mondo mi affascina e lo trovo molto pratico!

Non credo che il telelavoro sia solo fantastico per lavorare da luoghi di vacanza, ma se si deve assistere qualcuno (un bambino o un genitore) o non si ha voglia di sedere per ore nei mezzi o in auto..e´semplicemente fantastico!

 

E voi che ne pensate?!