Thanks!

The Pursuit of my Happyness

Thanks!

Tomorrow I will turn 31 and I am on the run for the “pursuit of my happyness”..something like in the film with Will Smith.

In this occasion I would like to thank WHO:

  • is running with me,
  • put a spoke in my wheel,
  • get out of my life-way.

Without you, your support, the received troubles and for your silence..maybe I would have become complacent and I wouldn´t be Serena (this  a wordplay..in Italian my name means “peaceful”).

 Paulo Cohelo describes this run in just five words:

 

“… Dreams do take hard work …” P. Coehlo – By the River Piedra I Sat Down and Wept

If I could complete this sentence I would say ” … Dreams do take hard work, concetration and elicitation …” since you need to stay focussed and be able to gather properly information from key people.

For my future I hope to keep going on improving myself and I hope you will keep going on to spur me. I know, I can be tough but I am not mean. 🙂

——————–

La ricerca della mia felicita´

Grazie!

Domani compiero´ 31 anni e sono in piena corsa per la mia “ricerca della felicita´” ..un po´ come nel  film di Muccino.

Vorrei ringraziare di cuore CHI:

  • mi sta accompagnando in questo viaggio,
  • mi ha messo i bastoni fra le ruote,
  • e´stato perso per strada della vita per le ragioni piu´ diverse.

Senza di voi, il vostro sostengno, il vostro filo da torcere e la vostra assenza..forse mi sarei adagiata e non sarei Serena.

Paulo Coehlo descrive questo concetto in solo quattro parole:

“… I sogni richiedono fatica …” – P. Coelho – Sulla Sponda del Fiume Piedra

Se potessi completare questa frase direi “… I sogni richiedono fatica, concentrazione e intelligenza sociale …” in quanto richiedono focalizzazione e capacita´di raccogliere informazioni rilevanti da “esperti in materia”.

Per il mio futuro spero di continuare a migliorarmi e spero mi continuerete a spronare.

Lo so, posso essere tosta ma non sono malvagia. 🙂

 

Sharing is Caring – Condivisione!

 

Cari amici, in questo post vi parlo di CONDIVISIONE (in inglese “sharing“):

Ieri una consulente ringraziava una partecipante per  la “condivisione” del suo seminario su LinkedIn.

Ho trovato questo ringraziamento estremamente piacevole perche´:

  • non si e´ limitata ad un anonimo “like”;
  • ha usato un termine italiano e non un anglicismo;
  • savendola incontrata e seguendo il Blog di questa professionista e so´che il ringraziamento e´sincero!

BRAVA BEATRICE e grazie per la “condivisione”!

Chi vive in grandi cittá da “estraneo” si é certamente trovato a ricercare medici, commercianti, legali, associazioni sportive o ricreative basandosi su siti commerciali di valutazioni convise dagli utenti.

Altre alternative interessanti sono i mercatini di quartiere e i siti di “vicinato”.

Questi siti sono una buona arma contro l´anonimato, un supporto ottimale per integrarsi e sentirisi “meno stranieri”.

In Italia:

Vicini di casa

http://www.vicinidicasa.co/#/

 

In Germania:

Nebenan

https://nebenan.de/

 

Insomma nella quotidinitá sempre piú frenetica e vituale l´Umanitá continua a cercare forme di aggregazione alternative per sentirisi meno solo e la Tecnologia non rappresenta un vincolo, ma un mezzo!

“… Nessun uomo è un’isola, completo in se stesso; ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto.

Se anche solo una zolla venisse lavata via dal mare, l’Europa ne sarebbe diminuita, come se le mancasse un promontorio, come se venisse a mancare una dimora di amici tuoi, o la tua stessa casa.

La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce, perché io sono parte dell’umanità. E dunque non chiedere mai per chi suona la campana: suona per te …”

Meditation #17 By John Donne From Devotions upon Emergent Occasions (1623), XVII

SHARING IS CARING (EN)


Dear Friends, in this post I would like to speak about SHARING.

Yesterday a consultant thanked a course-partecipant for “Sharing” (in Italian “condivisione”) her Seminar on LinkedIn.

This appreciation sounded to me really polite because:

  • she didn´t limit herself to “like” the participant´s post;
  • she properly use an Italian term (The Italian language transform English Vocabularies in a really cheeesy way);
  • having met her and following her Blog I know it´s a sincere!

CONGRATULATION BEATRICE and thanks for “sharing”!

New comers in a big city surely looks for doctors, retailers, lawyers, sport clubs and socializing opportunities using commercial websites based on users evaluations.

Other nice alternatives are yard-sales of the neighborhood and “neighbors websites”.

These webistes are nice waepons against the anonymity, a great support to become integrated and feeling yourself less “strangers”.

In Italy:

Vicini di casa

http://www.vicinidicasa.co/#/

 

In Germany:

Nebenan

https://nebenan.de/

 

In conclusion reflecting about these two websites we could see that even our lives are getting every day faster and more virtual, the Humanity still look for alternative aggregation solutions and the technology don´t represent a limit, instead it´s a vehicle!

 

“… No man is an island, entire of itself; every man is a piece of the continent, a part of the main.

If a clod be washed away by the sea, Europe is the less, as well as if a promontory were, as well as if a manor of thy friend’s or of thine own were: any man’s death diminishes me, because I am involved in mankind, and therefore never send to know for whom the bells tolls; it tolls for thee …”

Meditation #17 By John Donne From Devotions upon Emergent Occasions (1623), XVII

 

SMILE: PRIMAVERA, PROFUMI E DESIGN GENIALI

In questi giorni qui in Baviera si inizia ad assaporare la primavera:

  • i parchi soleggiati vengono progressivamente invasi da un caleidoscopio di colori, profumi e sonorità
  • gli uccelletti amoreggianti si sostituiscono al bib-bib metallico della sveglia delle 7:30
  • la vitalità inonda le vetrine e gli sguardi dei passanti sorridono dietro agli occhiali oscuranti

L’arrivo della primavera è un po’ come il cambio di scena all’opera: inaspettatamente  nel giro di breve tempo lo spettatore si trova a respirare ed interpretare un’ambientazione nuova.

Gli occhi si ambientano lentamente ma cuore e mente subito si catapultano nella nuova realtà.

BENVENUTA PRIMAVERA!

Con una giornata simile e una spruzzatina del fresco, deciso ma non stucchevole FlowerbyKenzo mi sento proprio a un passo dall’estate e dai vestitini colorati e leggeri!

In oltre durante le mie navigazioni quotidiane ho trovato anche il gadget perfetto per la stagione dei pic-nic: il porta vivande per bici ideato dal un designer di Amburgo: Florian Berger. Questo creativo è lo stesso realizzatore delle famose bustine per il tè con le facce di personaggi famosi e della spugna-lavapiatti afro!

BUON SOLE A TUTTI!

CREATIVITÀ: RUBA COME UN ARTISTA E BEVI UN BUON TÈ

Come farsi venire un’idea originale?

Bevendo un buon tè, aprendo gli occhi e aguzzando le orecchie!

Di recente ho ricevuto la versione tedesca di un meraviglioso libro di Austin Kleon: “Ruba come un’artista”.

 

La tesi dell’autore verte sul fatto che ogni idea deriva in modo più o meno indiretto dalla copia di altri.  questo libro è un invito alla curiosità, all’aprirsi al mondo e a usare le proprie mani e la propria testa con dedizione e leggiadria facendo sbocciare magnifiche e profumate rose del nostro giardino segreto.

“Fake it, till you make it!”

Potrete trovare il libro al seguente link:

http://www.amazon.it/Ruba-come-artista-Austin-Kleon/dp/886731033X

 

Se poi vi sentite veramente ispirati o avete semplicemente voglia  di “rubare” idee altrui in tema di design ho giusto due sito da proporvi.

1. OpenDesk

Oltre alla possibilità di entrare in contatto con i designer e fornire loro feedback, questo sito propone progetti di design realizzabili da sé scaricando i progetti, la possibilità di farsi spedire le parti assemblabili o in alternativa la possibilità di farsi spedire gli oggetti realizzati.

https://www.opendesk.cc

 

2. apartment therapy

Un’editoriale on-line in lingua inglese in cui potrere “rubare” numerose idee per rinnovare e reinventare la vostra casa e le vostre abitudini domestiche.

http://www.apartmenttherapy.com

Andate, rubate e create!

MOOC, STUDIARE OPEN SOURCE

Navigando tra le curiosità della rete mi sono imbattuta in un’isola curiosa: i MOOC!

 

Ho sempre pensato all’opensource come ad uno strumento dedicato a passioni personali: musica, film e informazione sommaria. Tuttavia ultimamente mi sono resa conto che i nuovi sviluppi dell’open source si stanno spostando dal mero download alla condivisione e collaborazione.

Se fino ad ora questo tipo di collaborazioni sono erano limitate al mondo dei plurilinguisti informatici, nonchè maghi della tastiera, questo mondo si sta ora aprendo anche all’istruzione.

Tra le più note piattaforme MOOC, Massive Open Online Courses, ci sono:

Coursera

https://www.coursera.org/

Open Yale

http://oyc.yale.edu/

Udacity

https://www.udacity.com/

E Harvard? Per ora fa capolino ma a breve lancierà la sua piattaforma.

 

E se..foste voi gli educatori Apple ha realizzato iTunes U, uno strumento ad hoc per realizzare corsi:

 

http://www.apple.com/it/education/itunes-u/

Navigate e imparate!

«Nessun uomo è un’isola», John Donne

Buongiorno Mondo!

MERAVIGLIOSO

“…tu dici: “Non ho niente”
ti sembra niente il sole
la vita, l’amore…” (cit. Negramaro  – Meraviglioso)

Aprire un blog, aprirsi alla condivisione di parole mute modellate con le mani e arricchirsi.

Alzare la testa, vedere il cielo terso e assaporare l’inizio di una nuova avventura!